Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Nuove regole per il rientro in Italia dall'estero

Data:

01/07/2020


Nuove regole per il rientro in Italia dall'estero

A seguito della raccomandazione concordata nel pomeriggio di ieri in sede UE, è stata adottata un'ordinanza del Ministro della salute per un primo adeguamento delle nostre regole al nuovo quadro europeo. 

È un provvedimento-ponte, che resterà in vigore al massimo fino al 14 luglio (quando scadranno le misure di contenimento della pandemia attualmente in vigore).

Tra le principali novità, si segnalano:

  • si consentono i viaggi per studio da e per qualsiasi destinazione;
  • si consente, a prescindere dalla motivazione, l'ingresso in Italia dei cittadini UE, degli stranieri residenti in un Paese UE ed i loro familiari  (coniuge, partner, figli fino a 21 anni, genitori conviventi, altri familiari dipendenti per ragioni di disabilità);
  • si consente, a prescindere dalla motivazione, l'ingresso in Italia dei residenti in 14 Paesi extra Ue e Schengen (Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Montenegro, Marocco, Nuova Zelanda, Ruanda, Serbia, Repubblica di Corea, Tailandia, Tunisia, Uruguay).

Chi entra da Paesi diversi da UE, Schengen, UK e microstati europei continua ad essere sottoposto a quarantena (salvo casi di esclusione già previsti).

Per compilare il modulo di autodichiarazione in caso di rientro in Italia, cliccare QUI.

Per consultare le Domande Frequenti al riguardo, cliccare QUI.


327