Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

L’Ambasciatore

Dante BRANDI

Ambasciatore d’Italia a Singapore

Dal 1° settembre 2023 è Ambasciatore d’Italia a Singapore, accreditato con credenziali di Ambasciatore anche presso il Sultanato del Brunei.

Al Servizio Stampa della Farnesina dal settembre 2021 e quindi Capo dell’Unità di Coordinamento della Comunicazione della neo-istituita Direzione Generale per la Diplomazia pubblica e culturale dal 1° gennaio 2022, Dante Brandi si è occupato della comunicazione istituzionale del Ministero e della sua rete diplomatico-consolare, di strategie di diplomazia pubblica, comunicazione esterna e uso dei social media, oltre che di disinformazione e comunicazione strategica.

Nominato Console Generale d’Italia a Ho Chi Minh City (Vietnam) nel marzo 2018, ha sviluppato la presenza italiana nella parte più dinamica del paese e assistito la comunità dei connazionali residenti o temporaneamente in visita durante l’emergenza Covid.

Ha rivestito l’incarico di responsabile dell’ufficio economico-commerciale dell’Ambasciata a Londra e di Direttore esecutivo aggiunto per l’Italia alla Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo tra il 2013 e il 2018, in anni di espansione economica italiana nel Regno Unito, ma anche di conseguenze economico-finanziarie della Brexit e di riposizionamento della BERS a seguito dell’interruzione sanzionatoria delle operazioni in Russia.

Dall’agosto 2012 all’agosto 2013, presso la Direzione Generale per gli Affari politici e di Sicurezza, ha diretto l’ufficio competente per l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (OSCE), dove ha coordinato -tra le altre cose- la campagna di rielezione del candidato italiano alla carica di Segretario Generale dell’Organizzazione.

Consigliere per l’internazionalizzazione presso la SACE tra il 2010 e il 2012, ha contribuito all’azione del management nella gestione di criticità su operazioni di credito all’esportazione, di project financing e di recupero di crediti sovrani in diversi mercati, dovute agli effetti della crisi finanziaria e dell’euro.

Dal gennaio 2007 al luglio 2010, a cavallo tra le Amministrazioni Bush Jr e Obama, ha prestato servizio presso l’Ambasciata d’Italia a Washington occupandosi dell’attività e della proiezione del Capo Missione, mentre ha svolto il primo incarico all’estero presso l’Ambasciata d’Italia a Sofia dal 2002 al 2007, negli anni di adesione della Bulgaria alla NATO e all’Unione Europea.

Dante Brandi è entrato in carriera diplomatica nel dicembre 2000 e ha svolto i primi incarichi presso la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo e la Direzione Generale per i Paesi dell’Africa sub-sahariana del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale.

Nato a Civitavecchia (Roma) il 13 novembre 1971, si è laureato in Scienze politiche presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” e ha prestato servizio militare come Sottotenente di Complemento dell’Arma dei Trasporti e Materiali.

Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica, è sposato e ha quattro figli.