Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Celebrazione della Giornata Nazionale dello Spazio

FotoPrincipale

In occasione della terza Giornata Nazionale dello Spazio, che si celebra in tutto il mondo per ricordare il lancio del primo satellite italiano San Marco 1, avvenuto il 15 Dicembre 1964, si è organizzato un evento presso la Sala Italia dell’Ambasciata Italiana a Singapore.

L’evento è stato aperto dall’Addetto Scientifico Nicola Bianchi, seguito dai saluti di benvenuto del Vice-Capo Missione Fabio Conte, il quale ha sottolineato come lo spazio rappresenta un’area di grande potenziale per rafforzare le relazioni economiche e accademiche tra Italia e Singapore, auspicando una maggiore collaborazione in materia di spazio fra i due paesi anche in prospettiva del prossimo Programma Esecutivo previsto per il Triennio 2026-2028.

Sono stati mostrati diversi filmati che testimoniano l’impegno dell’Italia nel settore spazio, con il contributo di numerose Istituzioni di Ricerca e sviluppo tecnologico, fra cui ASI ed ENEA, spesso in sinergia con le imprese Italiane quali Leonardo, Thales Alenia Spazio e altre. E’ stato anche annunciato che il 75esimo International Astronautical Congress si terrà a Milano nell’Ottobre 2024.

Alla presentazione dei contenuti multimediali è seguito un seminario  scientifico-divulgativo moderato da Lynette Tan, CEO di Space Faculty, che tramite la sua organizzazione si impegna a sviluppare le competenze nel settore spaziale, soprattutto tra i giovani.

Il seminario dal titolo “Securing Earth’s Future from Space” è stato tenuto dal Prof. Gianmarco Radice del Singapore Institute of Technology. Le due tematiche affrontate riguardano le possibili prospettive future per la realizzazione di stazioni di produzione di energia solare su satelliti orbitanti attorno alla Terra, per i quali sono in corso studi di fattibilità condotti dall’ESA e da altre agenzie spaziali; e l’estrazione di elementi e metalli rari da asteroidi, attualmente in fase di esaurimento sul nostro pianeta. In merito a quest’ultima prospettiva, la Nasa ha recentemente avviato una missione verso il grande asteroide Psyche scoperto nell’Ottocento dall’astronomo italiano Annibale de Gasperis.

Hanno partecipato all’evento circa 50 persone, in massima parte esperti provenienti da Università, Istituzioni di ricerca pubbliche e private, Aziende specializzate coinvolte in attività legate allo Spazio a Singapore.

In occasione della terza Giornata Nazionale dello Spazio, che si celebra in tutto il mondo per ricordare il lancio del primo satellite italiano San Marco 1, avvenuto il 15 Dicembre 1964, si è organizzato un evento presso la Sala Italia dell’Ambasciata Italiana a Singapore.

L’evento è stato aperto dall’Addetto Scientifico Nicola Bianchi, seguito dai saluti di benvenuto del Vice-Capo Missione Fabio Conte, il quale ha sottolineato come lo spazio rappresenta un’area di grande potenziale per rafforzare le relazioni economiche e accademiche tra Italia e Singapore, auspicando una maggiore collaborazione in materia di spazio fra i due paesi anche in prospettiva del prossimo Programma Esecutivo previsto per il Triennio 2026-2028.

Sono stati mostrati diversi filmati che testimoniano l’impegno dell’Italia nel settore spazio, con il contributo di numerose Istituzioni di Ricerca e sviluppo tecnologico, fra cui ASI ed ENEA, spesso in sinergia con le imprese Italiane quali Leonardo, Thales Alenia Spazio e altre. E’ stato anche annunciato che il 75esimo International Astronautical Congress si terrà a Milano nell’Ottobre 2024.

Alla presentazione dei contenuti multimediali è seguito un seminario  scientifico-divulgativo moderato da Lynette Tan, CEO di Space Faculty, che tramite la sua organizzazione si impegna a sviluppare le competenze nel settore spaziale, soprattutto tra i giovani.

Il seminario dal titolo “Securing Earth’s Future from Space” è stato tenuto dal Prof. Gianmarco Radice del Singapore Institute of Technology. Le due tematiche affrontate riguardano le possibili prospettive future per la realizzazione di stazioni di produzione di energia solare su satelliti orbitanti attorno alla Terra, per i quali sono in corso studi di fattibilità condotti dall’ESA e da altre agenzie spaziali; e l’estrazione di elementi e metalli rari da asteroidi, attualmente in fase di esaurimento sul nostro pianeta. In merito a quest’ultima prospettiva, la Nasa ha recentemente avviato una missione verso il grande asteroide Psyche scoperto nell’Ottocento dall’astronomo italiano Annibale de Gasperis.

Hanno partecipato all’evento circa 50 persone, in massima parte esperti provenienti da Università, Istituzioni di ricerca pubbliche e private, Aziende specializzate coinvolte in attività legate allo Spazio a Singapore.